Visite e contenuti online per resistere e sperimentare

Nessuno sa ancora quante settimane o quanti mesi passeranno prima che si possa tornare a meravigliarsi davanti al Bacio di Hayez, al Cristo morto del Mantegna o al Quarto Stato di Pelizza da Volpedo. I musei sono state tra le prime attività a chiudere e saranno, probabilmente, anche tra le ultime a riaprire. Se nessuno può più affollare le stanze e fermarsi ad ammirare le opere degli autori studiati sui libri di storia, i musei non hanno però rinunciato a voler raggiungere il proprio pubblico, fare cultura e mostrare le proprie collezioni. In queste settimane c’è infatti una vera e propria corsa da parte di musei e altre istituzioni della cultura a usare siti internet e canali social per allestire dei palinsesti che sopperiscano…

Per continuare a leggere clicca qui. E non dimenticare di iscriverti alla newsletter, è gratis!

Pubblicato da Duemila Parole

Una newsletter settimanale su Milano.